DIARIO DI UN SINDACO | Portiamo nel cuore il dolore per la tragedia del terremoto

FB_IMG_1470591418029Cari amici, è una giornata particolare questa. Portiamo nel cuore il dolore per la tragedia di Amatrice, di Accumoli, di Pescara del Tronto, dell’Italia colpita dal terremoto. Il mio Diario ha poco senso, di fronte a questa tragedia. Mi fa solo piacere dire che Marcianise si è detta subito ponta a fornire il suo contributo: la protezione civile comunale ha dato già all’alba la propria disponibilità al coordinamento nazionale ed è tuttora in allerta. Saluto qui con grande pena i cittadini di quelle aree colpite dal sisma. E saluto quei marcianisani lì trasferitisi che in quelle aree hanno vissuto momenti difficili, di paura, di forte tensione. Saluto uno per tutti, Pino Giuliano, che ci ha informato minuto per minuto di quanto accadeva sul versante abruzzese. Provo a fornirvi da Marcianise un po’ di luce in questo buio, aggiornandovi in modo essenziale su parte di ciò che abbiamo fatto stamattina.

Alle nove sono andato con l’assessore Concetta Marino a visitare la tensostruttura accanto alla scuola Moro per avere contezza diretta dei danni causati dai teppisti. Lì abbiamo trovato ragazzi del calcio a cinque e genitori che, insieme agli allenatori, stavano risistemando la struttura. Con molto sudore, con molta fatica, ma anche con molto entusiasmo. Mi sono commosso e ho voluto stare un po’ con loro, dopo averli ringraziati: non potevamo non fare scattare una foto insieme, con accanto all’assessore. La Marcianise che tutti vorremmo, come ho già scritto. Non è la sola luce oggi. Abbiamo anche concluso i lavori di ripulitura del cavalcavia che immette a Marcianise dal vialone e abbiamo anche completamente “ridisegnato” la scarpata di via Falcone. Sono orgoglioso di fornirvi le foto.

Abbiamo avviato una serie di lavori nelle scuole, partendo dal Pizzetti. E abbiamo concluso l’intervento di sanificazione su tutto il territorio cittadino. Abbiamo riaffrontato la questione dei buoni libro, speriamo di raggiungere lo scopo. Abbiamo messo a punto con gli amici dell’Associazione Arma Azzurra e dell’Avis l’iniziativa della “cena in bianco”, uno degli appuntamenti più importanti a settembre nell’ambito di R-estate a Marcianise.

Mi fermo qui. Ogni parola rischia infatti di essere superflua e fuori luogo rispetto alla tragedia del terremoto. Grazie per l’attenzione e un abbraccio circolare, forte, convinto a chi adesso sta soffrendo. A domani!

14102262_579259845579137_3257895573195384935_n

14021725_579260298912425_469071679629117553_n 14039890_579260078912447_3165309389177195260_n 14039999_579260195579102_2635573509333418019_n 14064288_579260482245740_5782267530762912239_n 14067671_579260385579083_7378365252053067393_n 14068042_579260425579079_2989912171637351515_n 14068171_579260365579085_8460712410121028857_n 14079998_579260332245755_2361513744229856393_n 14080070_579260455579076_4266371738745446139_n 14088433_579260348912420_2932689508370132732_n 14095890_579260112245777_1508161378180459652_n  14102547_579259888912466_8698312555229715841_n

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *